QUESTO PORTALE WEB UTILIZZA COOKIES TECNICI Ulteriori informazioni.

Ministero della pubblica amministrazione
 
logo
 
 

  ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE E PER GEOMETRI
  "G. CERBONI"

A soli quarant’anni è la preside più giovane nominata all’isola d’Elba
«Sono entusiasta e orgogliosa, troverò una scuola ben organizzata da Battaglini»


«Finalmente il nuovo che avanza». Enzo Giorgio Fazio, dirigente dell’Isis Foresi, commenta così la nomina, per l’anno scolastico 2019/2020, della nuova preside dell'Itcg Cerboni. Parliamo dell'ingegnere elettronico Alessandra Rando, che prende il posto della ormai pensionata Grazia Battaglini. Fazio, del resto, sa di cosa parla, visto che la professoressa è stata la sua vice al liceo. Per questo ha voluto evidenziare che la sua ormai collega ha ottime qualità e ne gioverà la scuola superiore di piazzale Anna Rita Buttafuoco.

Rando, portoferraiese quarantenne, è forse la più giovane preside della storia elbana, infatti annuncia nuove prospettive nel legame tra gli istituti e il territorio e ovviamente punterà molto su informatica e robotica. «Amo ogni applicazione super tecnologica – ci ha detto nella futura scuola che dirigerà – In particolare l’uso di droni, robot e tutto ciò che riguarda l’informatica. Favorirò la sperimentazione delle tecnologie applicate alla didattica».

La preside si è diplomata a pieni voti al liceo scientifico Foresi, si è laureata con 110 e lode ed encomio solenne, a Firenze, in ingegneria elettronica. Dopodiché si è gettata nella professione realizzando impianti per l'energia rinnovabile sull'isola e ha deciso di avviare anche un altro canale lavorativo, l'insegnamento. Dal 2001 è stata docente di elettronica al professionale di Concia di Terra, fino al 2015 quando si è trasferita al suo liceo. «Da studente - ha detto al Tirreno – ho avuto docenti eccellenti come Giorgio Canovaro e Carla Mascagni di matematica, il mitico professore di francese Giorgio Barsotti, per latino Carmelina Villani e tanti altri. Bei ricordi». Si arriva al 2017 quando si è spesa con successo nel concorso nazionale per dirigenti e avendo ottenuto voti alti ha potuto, per regolamento, scegliere la regione. Col pensionamento della preside Battaglini l’ingegnera è approdata al Cerboni. «Sono entusiasta, – ha rimarcato – orgogliosa di questo traguardo, mi ricompensa dei tanti sacrifici compiuti. Devo ringraziare mio marito, il mio compagno Andrea Lupi. Mi ha aiutato in mille modi nelle fasi del concorso, noi donne abbiamo più ruoli da sostenere. È stata dura ma ce l’abbiamo fatta, grazie anche all'amore dei nostri due figli di 6 e 8 anni, Lea e Livio. Ci vogliamo tanto bene».

E tra le forti emozioni e gioie, Rando ha pure un pizzico di preoccupazione nel dover affrontare un incarico così importante e di responsabilità. «Sono confortata però – ha detto ancora – dal fatto che agirò in un istituto ben strutturato e collaudato, dove Grazia ha organizzato un sistema funzionale, con personale scolastico all'altezza. Non a caso il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, ha scelto il Cerboni per inaugurare l'anno scolastico italiano». Ma Rando come si vede nel nuovo ruolo, quali le idee prioritarie da attuare? «Non entrerò a gamba tesa – specifica la nuova preside – l'istituto ha già la propria funzionalità. Lavorerò anche per creare un miglior clima tra i due istituti superiori elbani, esistono talvolta rivalità tra Foresi e Cerboni. Non ha alcun senso. Le due scuole devono cooperare e crescere insieme. Mi impegnerò poi per dare agli studenti le migliori chance di apprendimento per arricchire il loro bagaglio e cercherò un forte intreccio con il territorio, con i vari enti pubblici e privati: devono entrare nella scuola per collaborare e magari contribuire al potenziamento dei progetti. I giovani che si diplomano al Cerboni, come al Foresi, sono una grande risorsa. Infine agirò per raggiungere il giusto feeling con tutti i comuni dell'isola, in quanto le scuole superiori solo le scuole di tutti. Il preside Fazio ha indetto per settembre un tavolo di concertazione con sindaci o loro delegati e con tutti i dirigenti scolastici, per arrivare ad una unità delle varie componenti dell'Elba, verso le scuole superiori. Avrò anche, ovviamente, un importante rapporto istituzionale con l'assessore all'istruzione Marotti del Comune di Portoferraio». Ed emerge un piccolo amarcord dei suoi compagni di classe al Foresi, di quasi 30 anni fa. «Alessandra? Una grande – dicono – insieme al Segnini e la Maranca costituivano un trio di eccellenza. Alessandra non era una secchiona, era bravissima ma era una di noi. Ci aiutava quando eravamo in difficoltà». —


 

Tutte le notizie

Leggi le altre news

Ufficio Relazioni con il Pubblico

ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE - G. CERBONI
Piazzale Anna Rita Buttafuoco, 1 - 57037 Portoferraio (LI)
Tel: 0565/915148
Fax: 0565/930389

PEO: LITD030003@istruzione.it
PEC: LITD030003@pec.istruzione.it

Cod. Mecc. LITD030003
Cod. Fisc. 82002900494
Fatt. Elett. UFHQUZ

Area riservata